cgil siena

« | Home | »

Istat: Cgil, dati evidenziano debolezza sistema produttivo

di Ufficio Stampa CGIL Siena | 31 Maggio, 2018

Istat: Cgil, dati evidenziano debolezza sistema produttivo
Scacchetti: “urgente intervenire. Serve rilancio degli investimenti e un vero piano di sviluppo fondato sulla piena e buona occupazione”
Pubblicato il 31/05/2018 da www.cgil.it

Roma, 31 maggio – “Lavoratori sempre più precari, e sempre più giovani in cerca di occupazione. Queste le due piaghe del mercato del lavoro italiano, che continua a registrare dati peggiori rispetto alla media europea”. A dichiararlo è la segretaria confederale della Cgil Tania Scacchetti in merito ai dati provvisori su ‘occupati e disoccupati’ diffusi quest’oggi dall’Istat.
“La costante ripresa dell’occupazione – sottolinea la dirigente sindacale – continua a caratterizzarsi per il costante aumento dei contratti a termine (+41mila su base mensile) e per la riduzione dei tempi indeterminati (-37mila), segno – spiega Scacchetti – della debolezza e della scarsa fiducia nel nostro sistema produttivo”. “Allarmante poi – prosegue – la crescita della disoccupazione giovanile, che sale al 33,1%, in controtendenza rispetto ai Paesi della zona euro, nei quali cala dal 17,3% di marzo a 17,2%, e nella Ue a 28 (dal 15,4% al 15,3%)”.
“Pur consapevoli della crisi istituzionale e politica che stiamo vivendo, riteniamo sia ancor più urgente e non rinviabile – conclude Scacchetti – l’adozione di misure di politica economica che rilancino gli investimenti pubblici e privati, e un vero piano di sviluppo fondato sulla piena e buona occupazione”.

Argomenti: CGIL |