cgil siena

Fisco: Cgil, meno tasse per lavoratori, frutto mobilitazione

By Ufficio Stampa CGIL Siena | 17 Gennaio, 2020

Fisco: Cgil, meno tasse per lavoratori, frutto mobilitazione

Argomenti: CGIL |

Disoccupazione agricola: forse hai diritto e non lo sai!

By Ufficio Stampa CGIL Siena | 17 Gennaio, 2020

Argomenti: disoccupazione agricola, FLAI |

Vendita quote societarie Terme di Chianciano: la CGIL ha chiesto un incontro a Regione, Comune e MPS

By Ufficio Stampa CGIL Siena | 16 Gennaio, 2020

Vendita quote societarie Terme di Chianciano: assemblea dei lavoratori

La CGIL ha chiesto un incontro a Regione, Comune e MPS

Chianciano Terme, 16 gennaio 2020 – Vista la fase delicata che si sta delineando per la vendita delle quote della società di gestione Terme di Chianciano detenute da Terme Chianciano Immobiliare spa (circa il 30%) e da banca MPS (circa il 45%), la FILCAMS CGIL ha indetto un’assemblea sindacale alla quale hanno partecipato moltissimi lavoratori.

Il subentro di uno o più soci privati potrebbe rappresentare un’opportunità per le Terme e per il territorio di cui la Società è tuttora il volano, ma altresì potrebbe rappresentare un rischio per Chianciano. E’ quindi indispensabile che sia l’Immobiliare (che rappresenta la parte pubblica) che banca MPS procedano alla possibile vendita prioritariamente sulla base di un piano industriale che garantisca la crescita e lo sviluppo di tutte le attività termali conseguentemente al mantenimento dei livelli occupazionali. Per ottenere tale risultato la CGIL e la FILCAMS CGIL ritengono indispensabile che tale fase debba essere condivisa dalle parti interessate.

Terme di Chianciano è un’azienda che negli ultimi anni è migliorata moltissimo e grazie anche agli investimenti privati e pubblici attualmente offre una gamma di servizi termali, sanitari del benessere che consentono di competere a livello nazionale ed internazionale, tutto ciò è reso possibile anche grazie all’impegno e al senso di appartenenza dimostrato dai lavoratori e dalle lavoratrici. Indispensabile che questo patrimonio non vada disperso, tanto è vero che negli ultimi mesi ci sono stati svariati contatti, sia con l’Immobiliare che con la Regione.

Per questi motivi la CGIL e la FILCAMS CGIL hanno richiesto un incontro congiunto a tutti i soggetti interessati, Regione Toscana, Comune di Chianciano Terme e MPS, in quanto è fondamentale, lo ribadiamo, che tutti insieme lavorino per un obbiettivo comune, quello di rilanciare ancora di più l’azienda e poter fa sì che chi la acquisisce lo faccia con l’intenzione di investire in un territorio che, come quello di Chianciano, basa la propria economia prevalentemente sul turismo e sul termalismo di cui le Terme di Chianciano ne sono elemento fondamentale.

CGIL e FILCAMS CGIL Siena

Argomenti: CGIL, FILCAMS, terme, valdichiana |

Fisco e pensioni. Obiettivo giustizia – Il videomessaggio di Maurizio Landini

By Ufficio Stampa CGIL Siena | 16 Gennaio, 2020

Fisco e pensioni. Obiettivo giustizia – Il videomessaggio di Maurizio Landini

Argomenti: CGIL |

Pensioni: Cgil, Fondo integrativo non è risposta a giovani e donne. Su Quota 100 nostre previsioni corrette

By Ufficio Stampa CGIL Siena | 15 Gennaio, 2020

Pensioni: Cgil, Fondo integrativo non è risposta a giovani e donne. Su Quota 100 nostre previsioni corrette

Argomenti: CGIL |

Giovedì 16 gennaio a Siena

By Ufficio Stampa CGIL Siena | 14 Gennaio, 2020

Le Donne della nostra città, unite, sono d’accordo nel manifestare la propria avversione verso la politica becera e oscurantista che l’amministrazione comunale di Siena cerca di nascondere, ai fini di propaganda elettorale, mascherandola dietro la promozione di un evento culturale. Ci riferiamo nello specifico allo spettacolo di Diego Fusaro, Bibbiano-il gender è già tra Noi. Le Donne di Siena non ci stanno e, per questo, parteciperanno alla manifestazione organizzata dalle Sardine che si terrà giovedì 16 gennaio alle 18.00 in Piazza San Francesco e da qui si uniranno in una marcia colorata, luminosa e gioiosa per manifestare in modo pacifico e con il fine di trasmettere un messaggio che parla di rispetto, apertura, diritti, lotta alle diseguaglianze e pace. La marcia arriverà fino in Piazza del Duomo, dove si concluderà con un cerchio luminoso, come gesto di simbolica unione tra i manifestanti. Invitiamo tutte e tutti a partecipare.

Donne democratiche di Siena, Archivio UDI, Non una di Meno, Centro Mara Meoni, Donna chiama Donna, Auser, Movimento Pansessuale-Arcigay Siena, Anpi, Arci Siena, Donne CGIL Siena

Argomenti: CGIL |

Landini, da fisco a pensioni è momento di risultati

By Ufficio Stampa CGIL Siena | 14 Gennaio, 2020

Landini, da fisco a pensioni è momento di risultati

Argomenti: CGIL |

Detrazioni e tracciabilità per la lotta all’evasione

By Ufficio Stampa CGIL Siena | 14 Gennaio, 2020

fb CAAF CGIL TOSCANA

Detrazioni e tracciabilità per la lotta all’evasione

La Finanziaria 2020 ha introdotto una importante novità.
A partire da quest’anno, infatti, la detrazione Irpef del 19% relativa agli oneri (sostenuti per spese sanitarie, per istruzione, funebri, per attività sportive per ragazzi, veterinarie, premi per assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni ecc), è riconosciuta a condizione che l’onere sia sostenuto con versamento bancario o postale ovvero mediante altri sistemi di pagamento tracciabili come carta di debito/di credito/prepagata.
Queste spese, quindi, non potranno più essere effettuate con l’utilizzo del contante, pena la perdita della detrazione stessa nella dichiarazione dei redditi.
La disposizione non è applicabile alla detrazione spettante per l’acquisto di medicinali e per dispositivi medici, nonché per le prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche o da strutture private accreditate al Servizio Sanitario Nazionale. In pratica per quest’ultime resta ferma la possibilità di pagare in contanti senza perdere il diritto alla detrazione.
Quindi, per riassumere, le detrazioni IRPEF al 19% in dichiarazione dei redditi (dpr 917/1986, articolo 15), dal 2020:
• si applicano sempre in forma piena, senza modifiche, alle spese sanitarie, indipendentemente da metodo di pagamento e redditi.
• Si applicano in forma piena a mutuo prima casa, prestiti o mutui agrari, erogazioni liberali come sopra definite, a condizione che il pagamento avvenga in forma tracciabile, senza paletti di reddito.
• Si applicano in forma piena, a condizione che il pagamento sia tracciabile, a tutti coloro che hanno redditi fino a 120mila euro.
• Si riducono, fra i 120mila euro e i 240mila euro, sempre a condizione che il pagamento sia tracciabile.
• Si azzerano sopra i 240mila euro.

Argomenti: CAAF |

Domani a Siena Consiglio straordinario sul lavoro – Seggiani: “Chiediamo che ci sia un confronto periodico”

By Ufficio Stampa CGIL Siena | 13 Gennaio, 2020

Domani a Siena un Consiglio comunale straordinario sul lavoro

Seggiani: “Chiediamo che ci sia un confronto periodico”

Siena, 13 gennaio 2020 – Domani, martedì 14 gennaio, si svolgerà un Consiglio comunale straordinario sul lavoro e sull’economia della nostra città richiesto dai gruppi di minoranza PD, Per Siena e In Campo, a cui sono stati invitati i sindacati, le associazioni di categoria, le università e sua Eccellenza il Prefetto.

“Apprezziamo molto questa scelta condivisa all’unanimità dalla maggioranza” – dichiara il Segretario Generale della CGIL di Siena Fabio Seggiani – “perché la massima assise cittadina non poteva più rimandare una discussione su un tema così importante per la nostra comunità e per la vita delle persone, soprattutto quelle che per vivere devono lavorare”.

“Ma soprattutto abbiamo accolto con piacere – prosegue il Segretario – che giovedì scorso si sia svolto un appuntamento propedeutico con i capigruppo consiliari, a cui abbiamo potuto illustrare la situazione attuale e le nostre preoccupazioni, ognuno dal proprio punto di vista, anche in prospettiva. Dato che durante il Consiglio Comunale di martedì, quando i vari gruppi consiliari porteranno le loro posizioni sul tema del lavoro, non potremo che essere spettatori, speriamo che il precedente incontro sia stato proficuo e che le criticità da noi espresse siano state comprese appieno per mettere in campo delle azioni concrete”.

“Come CGIL” – illustra Seggiani – “abbiamo espresso le principali criticità e priorità: le due grandi vertenze del territorio Whirlpool e MPS, le preoccupazioni sul futuro della GSK che scaturiscono dai contratti precari non rinnovati, il grave stato di arretratezza delle infrastrutture fondamentali per attirare investimenti, una nuova politica abitativa che guardi anche agli studenti, un piano di integrazione con il territorio per un turismo che coniughi cultura e bellezza con enogastronomia e il rilancio della manifattura di qualità”.

“Inoltre è prioritario” – aggiunge il Segretario – “un impegno delle stazioni appaltanti pubbliche e delle aziende del territorio a non aumentare la forbice tra realtà lavorative che guardano all’export e all’industria 4.0 e quelle dei servizi alle imprese e degli appalti in cui i lavoratori, soprattutto lavoratrici, vengono stritolati dal massimo ribasso e dalla riduzione dei costi che portano al lavoro grigio e nero o all’applicazione dei contratti pirata. Per evitare il rischio di un’economia a due velocità, chiediamo alle associazioni datoriali di collaborare per una nuova stagione di contrattazione che sia inclusiva e al Comune di Siena di concordare regole sugli appalti e le esternalizzazioni che vadano in questa direzione”.

“Come già espresso all’incontro da tutte le forze sociali, – conclude il Segretario provinciale della CGIL – “ci auspichiamo che la Giunta comunale intraprenda questo tipo di approfondimento come confronto periodico attraverso un tavolo permanente”.

Argomenti: CGIL |

La FP CGIL sulla situazione del personale del trasporto scolastico del Comune di Sovicille: “Così non va!”.

By Ufficio Stampa CGIL Siena | 13 Gennaio, 2020

La FP CGIL sulla situazione del personale del trasporto scolastico del Comune di Sovicille: “Così non va!”.

Siena, 13 gennaio 2020 – Siamo particolarmente preoccupati dalla situazione del personale del Settore Trasporto Scolastico del Comune di Sovicille.

Il 7 gennaio, alla riapertura delle scuole, si è determinata una situazione particolarmente difficile nell’organico del personale addetto al trasporto scolastico.

Il Comune doveva assumere un autista scuolabus a tempo determinato in sostituzione di un altro autista spostato ad altra mansione, ma ciò ad oggi non è stato fatto, mettendo in difficoltà gli altri autisti, costretti a turni obbligati e a straordinari per permettere la copertura del servizio.

Servizio che, anche semplicemente per un eventuale giorno di malattia o assenza di un autista scuolabus, potrebbe subire delle riduzioni a danno dell’utenza e delle famiglie.

Ma il Comune di Sovicille cosa pensa di fare?

Le politiche delle assunzioni del personale sono come giusto in capo all’ente che sceglie le sue priorità, noi però ci sentiamo di dire che forse la prima tutela dovrebbe essere rivolta ai servizi alla persona, specialmente quelli rivolti ai bambini.

In Consiglio comunale è stata decisa l’esternalizzazione di alcune linee degli scuolabus senza per altro dare nessuna informazioni ai sindacati. Nella delibera di G.C. n°87 del 30-10-2019 si legge inoltre l’assunzione a tempo indeterminato di un dirigente. Era così indispensabile e strategica questa assunzione?

Chiediamo con forza che si metta da subito in sicurezza il servizio scuolabus assumendo senza indugio un autista e che si rifletta attentamente sulla scelta di esternalizzazione di parte degli scuolabus, ricordando, se ce ne fosse ancora bisogno, che i servizi pubblici gestiti in economia con personale diretto hanno sicuramente standard di economicità e di qualità maggiori.

FP CGIL Siena

Argomenti: Comuni, FP |

« Articoli Precedenti