cgil siena

RSU CGIL Opera Metropolitana e FP CGIL: “Evidentemente il Rettore ignora le procedure”

By Ufficio Stampa CGIL Siena | ottobre 22, 2017

RSU CGIL Opera Metropolitana e FP CGIL: “Evidentemente il Rettore ignora le procedure”

Siena, 22 ottobre 2017 – Senza voler apparire indispensabili, ma necessari, ci permettiamo di far sommessamente notare al dott. Indrizzi, evidentemente ignaro delle procedure che devono essere attivate in circostanze come quelle che si sono verificate in questi giorni (ma d’altronde, c’è da capirlo, fa il Rettore!), che la visita dei rappresentanti istituzionali nazionali ha comportato una precedente preparazione che ha visto impegnati, guarda caso, proprio i lavoratori di Opera Metropolitana Onlus (evitiamo di riportare le email pervenuteci dagli uffici amministrativi della Fabbriceria, forse a sua insaputa!, e l’orario dei turni).

Ma Indrizzi ha fatto proprio bene a precisare l’orario della visita in Duomo del Presidente Mattarella e a sminuire ancora una volta il lavoro del personale, una precisazione stizzita che serve a rasserenare gli animi in questo difficile momento dell’Ente: è di pochi giorni fa, infatti, la notizia di un’indagine della Procura della Repubblica su presunti reati tributari, arrivata a distanza di poco tempo da due sentenze avverse all’Opa pronunciate da due differenti Tribunali della Repubblica.

La sua polemica, signor Rettore, del tutto gratuita e fuori luogo, oltretutto in una fase di delicata contrattazione sindacale, non ci farà certo cambiare idea: continueremo a lavorare, come nostra abitudine, a tutela dei diritti dei lavoratori e dei cittadini e nell’interesse generale della città.

RSU CGIL Opera Metropolitana Onlus e FP CGIL Siena

Argomenti: FP |

Martedì 24 ottobre a Siena Attivo CGIL CISL UIL Toscana sud-est su legge di bilancio

By Ufficio Stampa CGIL Siena | ottobre 22, 2017

Legge Bilancio: mobilitazione Cgil, Cisl e Uil

Martedì 24 ottobre a Siena si riuniranno i territori della Toscana sud-est

Siena, 22 ottobre 2017 – Dopo il varo della manovra, non è ancora pervenuta a nessuna risposta alla richiesta avanzata dai segretari generali di Cgil, Cisl e Uil al Presidente del Consiglio per ottenere un incontro sulla legge di bilancio e sul tema della previdenza e del mercato del lavoro.

I Sindacati hanno già annunciato una campagna di assemblee in tutti i luoghi di lavoro e con i pensionati per informare e confrontarsi su questi temi. Le assemblee si svolgeranno a partire dalla prossima settimana fino alla prima metà del mese di novembre.

Intanto il 24 ottobre si riuniranno gli Attivi Cgil, Cisl e Uil; per la Toscana sud-est (Arezzo, Grosseto e Siena) l’appuntamento è per martedì dalle ore 10 alle ore 13 al Pala Giannelli di Viale Sclavo a Siena. Sarà data la parola a delegati sindacali, lavoratori, pensionati e giovani. Interverrà Roberto Ghiselli della Segreteria della CGIL Nazionale.

Gli obbiettivi dei Sindacati sono: cambiare le pensioni, difendere l’occupazione, garantire la sanità, rinnovare i contratti.

Argomenti: CGIL |

Camusso: “La sinistra non c’è se non ci sono i cittadini che partecipano”.

By Ufficio Stampa CGIL Siena | ottobre 21, 2017

http://www.strisciarossa.it/intervista-a-camusso-gentiloni-segue-la-scia-di-renzi-la-sinistra-ritrovi-il-popolo/

Argomenti: CGIL |

Lavoratori Opera Metropolitana: sospeso il blocco degli straordinari per la visita del Presidente Mattarella

By Ufficio Stampa CGIL Siena | ottobre 20, 2017

Lavoratori Opera Metropolitana: sospeso il blocco degli straordinari per la visita del Presidente Mattarella

Siena, 20 ottobre 2017 – La FP CGIL di Siena e la RSU CGIL di Opera Metropolitana di Siena ONLUS vogliono richiamare l’attenzione sul fatto che le operazioni relative alla presenza straordinaria del Presidente della Repubblica e del Guardasigilli a Siena sono state realizzate anche grazie all’impegno straordinario dei lavoratori dell’Opera della Metropolitana.

Il personale, per permettere l’organizzazione dell’evento in Duomo, ha sospeso il blocco degli straordinari per i giorni del 18, 20 e 21 ottobre, dimostrando il loro rispetto nei confronti delle Istituzioni che onoreranno la nostra città con la loro presenza.

Non va infatti dimenticato che gli iscritti alla FP CGIL dell’Opera del Duomo attendono la risoluzione di importanti questioni legali apertesi in seguito all’ordinanza definitiva della Corte di Appello di Firenze del 2016, cui si legano altrettanto rilevanti problematiche di natura contrattuale, in ragione delle quali – considerata la chiusura manifestata dall’Amministrazione dell’Ente – si sono trovati costretti, dal 1 agosto scorso, a proclamare lo stato di agitazione e, dal 18 settembre, a comunicare l’astensione da qualsiasi prestazione straordinaria; situazioni a tutt’oggi in essere, visto che anche gli incontri sin qui effettuati non hanno portato ad una risoluzione.

E’ quindi doveroso rivolgere un ringraziamento a questi lavoratori che, nonostante le difficoltà che incontrano nel vedersi riconosciuti i loro legittimi diritti, hanno sospeso la loro forma di protesta affinché fosse garantito lo svolgimento di tale importante evento cittadino.

La FP CGIL e la RSU CGIL di Opera Metropolitana ONLUS ringraziano le lavoratrici ed i lavoratori per la serietà dimostrata, aspettandosi che la responsabilità da essi dimostrata sia ricambiata da altrettanto impegno e serietà da parte degli Amministratori dell’Ente ai tavoli di trattativa che seguiranno.

FP CGIL e RSU CGIL di Opera Metropolitana ONLUS

Argomenti: FP |

Pensioni: grave situazione Ape e precoci, Inps e Governo rimedino

By Ufficio Stampa CGIL Siena | ottobre 20, 2017

“I dati riferiti all’esito delle domande per l’accesso all’👉Ape sociale e 👉all’anticipo pensionistico per i precoci sono di una gravità estrema. L’Inps e il Governo devono immediatamente porre rimedio ad una situazione incredibile nella quale lo spirito e la lettera delle norme vengono ignorati, impedendo così a decine di migliaia di persone di accedere alle prestazioni cui hanno diritto”.
“Nei giorni scorsi come Cgil Cisl e Uil abbiamo chiesto unitariamente un incontro urgente al presidente dell’Istituto e al Ministero del Lavoro per un chiarimento e per accelerare il superamento di tale situazione. Ci auguriamo di avere un immediato riscontro”.

“Per il prossimo anno, sarà inoltre necessario apportare delle modifiche sostanziali a questi strumenti per permettere a molti più lavoratori di poterne usufruire, in una condizione di maggior certezza procedurale e normativa”.

Argomenti: CGIL |

24 ottobre a Siena: Attivo unitario CGIL CISL UIL Arezzo, Grosseto e Siena

By Ufficio Stampa CGIL Siena | ottobre 19, 2017

Argomenti: CGIL |

CGIL, CISL e UIL: presentata la PIATTAFORMA PER IL CONFRONTO CON GLI ENTI LOCALI SUI BILANCI 2018

By Ufficio Stampa CGIL Siena | ottobre 19, 2017

PIATTAFORMA PER IL CONFRONTO CON GLI ENTI LOCALI SUI BILANCI 2018

Siena, 19 ottobre 2017 – CGIL, CISL e UIL della provincia di Siena, con la presentazione di questa piattaforma da portare al tavolo della contrattazione sociale con tutti gli Enti Locali del territorio, vogliono ribadire l’importanza del sistema dello stato sociale.

L’incidenza del welfare è basilare per definire le condizioni di vita dei cittadini, quindi è importante confrontarsi sulla sua gestione rimarcando i valori fondanti: solidarietà, uguaglianza e trasparenza.

Negli anni scorsi tali fondamentali principi sono stati affrontati con molti Comuni. Nel 2017 sono stati sottoscritti accordi e verbali di incontro in 17 sui 35 Comuni che annovera la nostra provincia.

 Accordi 2017: Castelnuovo Berardenga – Chianciano Terme – Pienza – San Gimignano – Monteroni d’Arbia – Sinalunga – Sovicille (solo incontro) – Poggibonsi – Chiusi – Abbadia San Salvatore – Montepulciano – Montalcino (a) – Sarteano – Siena – Trequanda – Asciano – Monteriggioni – San Giovanni d’Asso (a) – Torrita di Siena – Colle di val d’Elsa (solo incontro) – Castellina in Chianti

note: (a) Comuni commissariati in attesa di elezioni a giugno 2017

Rimangono esclusi i seguenti Comuni: Buonconvento, Casole d’Elsa, Castiglion d’Orcia, Cetona, Chiusdino, Gaiole in Chianti, Monticiano, Murlo, Piancastagnaio, Radda in Chianti, Radicofani, Radicondoli, Rapolano, San Casciano dei Bagni, San Quirico d’Orcia

La popolazione dei Comuni ove sono stati sottoscritti accordi/verbali è pari al 72% (193.517) dell’intera popolazione provinciale (268.488).

Accordi con n. 17 Comuni – Incontri con n. 2 Comuni – Mancato confronto con n. 15 Comuni – Commissariamento n. 1 Comune

Vogliamo evidenziare la difficoltà ad intrattenere rapporti con quei municipi dove minore è il numero degli abitanti, conseguenza dovuta alla esiguità delle strutture organizzative, e in quelle realtà locali amministrate da maggioranze espressione di liste civiche, con esclusione dei Comuni di Chianciano e Pienza. Anzi in quest’ultimo riteniamo che l’accordo condiviso sia uno fra quelli più positivi.

La piattaforma per l’anno a venire concentra una particolare attenzione ai problemi connessi alla salvaguardia della salute, si richiede infatti che i Sindaci, che sono rappresentati negli organi dirigenti delle Società della Salute, recuperino un ruolo importante e responsabile nella gestione della sanità territoriale concentrando l’impegno nello sviluppo della integrazione tra i servizi sociali e quelli sanitari. Questo significa, secondo CGIL, CISL e UIL, incrementare l’organizzazione dei percorsi di assistenza tra ospedale e territorio, per contrastare l’incidenza delle cronicità dovuta all’aumento della popolazione anziana, prevedendo l’apertura di nuove case della salute e posti letto per cure intermedie, specie nelle zone con maggiore difficoltà di collegamenti viari. Viene posto l’accento su una necessaria valorizzazione della medicina di genere per una maggiore incidenza di diversificazione delle terapie. Per finire, ma certamente non meno importante, viene sollecitata una azione risolutiva per l’abbattimento dei tempi di attesa per visite ed esami sanitari che, nonostante le tante promesse, non accennano a diminuire.

CGIL, CISL e UIL rimarcano l’esigenza di aprire una discussione sui servizi sovracomunali (acqua, gas, raccolta rifiuti, trasporti) per l’incidenza che hanno sulla vita quotidiana e sul portafoglio di tutti i cittadini.

Si ribadisce la necessità di strutture educative a partire da quelle per l’infanzia che rivolgendosi agli alunni nei primi anni di vita hanno una forte incidenza sullo sviluppo della persona, ponendo attenzione alla modulazione degli orari e delle tariffe per venire anche incontro alle esigenze dei tempi di vita e di lavoro delle famiglie.

Tra le molte difficoltà che i cittadini si trovano ad affrontare, sicuramente è prioritaria la casa, sia per l’acquisto che per l’affitto; in questo campo l’azione dei nostri Comuni deve ulteriormente svilupparsi per venire incontro alle famiglie, specie quelle formate da giovani coppie.

Viene infine ribadita la scelta solidaristica attraverso la individuazione di fasce di esenzione agevolata, basate sul calcolo dell’ISEE, per la fornitura dei servizi a coloro che appartengono a fasce di maggior disagio.

Insomma CGIL, CISL e UIL rinnovano la piena disponibilità ad aprire il tavolo della concertazione quanto prima, affinché le risorse disponibili possano essere utilizzate al meglio, cercando di dare una mano per il superamento della crisi che da anni attanaglia il Paese.

La presentazione della piattaforma verrà svolta attraverso assemblee pubbliche in ogni zona-distretto.

Programma assemblee pubbliche CGIL CISL UIL per presentazione piattaforma bilancio 2018

Zona Valdichiana: 23 ottobre ore 17.00 – sala biblioteca Terme di Chianciano

Zona Senese: 24 ottobre ore 17.00 – saletta dei Mutilati Siena

Zona Amiata: 25 ottobre ore 16.00 – sala Centro Giovani Abbadia San Salvatore

Zona Valdelsa: 30 ottobre ore 17.00 – sala della Misericordia Poggibonsi

Argomenti: CGIL |

25 ottobre a Poggibonsi: “Dalla medicina d’attesa alla medicina d’iniziativa”

By Ufficio Stampa CGIL Siena | ottobre 18, 2017

Argomenti: LiberEtà, pensionati, SPI |

ENOTECA ITALIANA: I SINDACATI HANNO RICHIESTO UN INCONTRO ALLA REGIONE

By Ufficio Stampa CGIL Siena | ottobre 17, 2017

ENOTECA ITALIANA: I SINDACATI HANNO RICHIESTO UN INCONTRO ALLA REGIONE

FILCAMS CGIL E FISASCAT CISL: “DIVERSI SOCI HANNO COMUNICATO IL RECESSO DALL’ENTE”

Siena, 17 ottobre 2017 – Filcams Cgil e Fisascat Cisl denunciano nuovamente la loro forte preoccupazione per i dipendenti dell’Enoteca Italiana.

“Il futuro dell’ente – spiegano le Organizzazioni Sindacali – non è ancora stato definito; oggi ci troviamo ancora con pignoramenti e casse vuote. C’è stata un’assemblea dei soci a settembre nella quale non è stato concordato nulla e ne era stata programmata un’altra per ottobre che poi è già stata rinviata a data da definire. La situazione è ancor più preoccupante perché diversi soci hanno comunicato il recesso dall’ente”.

“In tutta questa incertezza non sappiamo cosa succederà al personale – proseguono Filcams Cgil e Fisascat Cisl – che ad ora, nonostante le difficoltà e la mancanza di retribuzione dal mese di giugno, ha sempre cercato di continuare il proprio lavoro nel migliore dei modi. E’ indispensabile che i soci rimasti decidano cosa fare di questo ente, ci sono progetti enunciati ma non ancora realizzati”.

“Anche per questo abbiamo richiesto un incontro alla Regione Toscana prima della programmazione della prossima assemblea dei soci, – concludono i Sindacati – ma ancora non abbiamo ottenuto risposta. Auspichiamo di poter avere l’incontro prima possibile, in maniera da poter verificare le disponibilità ad intraprendere un percorso condiviso, sia per il futuro dell’Enoteca che per quello dei lavoratori”.

Argomenti: FILCAMS |

Sabato 21 ottobre: Festa di LiberEtà a Barontoli su IMMIGRAZIONE e INTEGRAZIONE

By Ufficio Stampa CGIL Siena | ottobre 17, 2017

“IMMIGRAZIONE e INTEGRAZIONE: temi sempre attuali, anche nei nostri territori”

Sabato 21 ottobre dibattito a Barontoli organizzato dal sindacato pensionati

Siena, 17 ottobre 2017 – Sabato 21 ottobre si svolgerà alle ore 15.00 presso il Circolo ARCI di Barontoli (Sovicille) la Festa di LiberEtà, il mensile del sindacato pensionati SPI CGIL.

Quest’anno il tema scelto dalle Leghe SPI CGIL di Siena e della Val di Merse sarà “IMMIGRAZIONE e INTEGRAZIONE: temi sempre attuali, anche nei nostri territori”.

Dopo il saluto dei Segretari Massimo Bicchi e Aroldo Pepi, interverranno: Mirella Mei, Presidente dell’Archivio del movimento operaio e contadino in provincia di Siena, Franco Capaccioli, Segretario provinciale dello Spi Cgil di Siena, Giuseppe Gugliotti, Sindaco di Sovicille, ed Anna Ferretti, Assessore alle politiche sociali del Comune di Siena. A seguire il dibattito.

Alle ore 17.30 si svolgerà poi la tombola gastronomica ed alle ore 18.45 la merenda-cena offerta dallo SPI CGIL.

L’ingresso è libero.

 

Argomenti: LiberEtà, pensionati, SPI |

« Articoli Precedenti