cgil siena

« | Home | »

L’Ass.ra Appolloni smetta subito di strumentalizzare i lavoratori!!!

di Ufficio Stampa CGIL Siena | 30 Novembre, 2019

L’Ass.ra Appolloni smetta subito di strumentalizzare i lavoratori!!!

Dopo aver letto con stupore il comunicato stampa dall’Assessora Appolloni sulla Società della Salute, preme precisare che l’incontro citato dalla stessa in SDS è stato richiesto dalla RSU dei lavoratori della Società della Salute e dalle Organizzazioni sindacali con l’unico scopo di avere delucidazioni sul futuro dell’Ente alla luce degli atti deliberati dal Comune di Siena dove si ipotizzava un’uscita dal Consorzio e si procedeva ad “avviare da subito un processo di verifica e razionalizzazione delle funzioni ed attività … anche nell’ottica di un diverso posizionamento e migliore allocazione delle funzioni ed attività medesime” (delibera Giunta n383 del 3/10/2019).

Il comando dei lavoratori del Comune di Siena e della USL Sud Est assegnati alla SDS scadrà il 31 dicembre 2019.

Quindi ad un mese da questa data e con le incertezze derivanti dagli atti emessi appare logica la richiesta di delucidazioni e chiarimenti da parte delle rappresentanze sindacali dei lavoratori.

L’Assessora nell’incontro del 27 novembre ha ipotizzato una proroga semestrale non chiarendo minimamente le intenzioni del Comune di Siena sul futuro della SDS.

L’Assessora prosegue nel proprio comunicato: “In quella sede, e sulla base delle linee di strategia indicate dalla Giunta, si è potuto verificare se vi è la concreta volontà di contribuire a cambiare le cose o se si vuole rimanere nella condizione attuale, del tutto insoddisfacente”

Ricordiamo che i lavoratori non debbono contribuire in nessun modo a “cambiare le cose” e che la condizione attuale del tutto “insoddisfacente” è una sua interpretazione.

I lavoratori sono tenuti a svolgere le proprie mansioni, ognuno per il proprio ruolo, con efficienza e competenza mettendosi a disposizione dell’ente e dei cittadini, cose che puntualmente esercitano, ai sindacati spetta tutelare i loro diritti, la qualità del lavoro e la qualità dei servizi erogati, ma le scelte politiche e organizzative, sia chiaro sono demandate all’Amministrazione e su quelle noi vogliamo confrontarci.

Ribadiamo quindi all’Ass.ra di non utilizzare e strumentalizzare i lavoratori a fini politici, con le diatribe con altre forze politiche.

Le schermaglie politiche l’Assessora le risolva in altra sede e si preoccupi concretamente da ora in poi di tutelare, in maniera collegiale con le altre Amm.ni interessate, la qualità e la omogeneità dei servizi offerti ai cittadini nel territorio compreso nella SDS.

FP CGIL Siena

Argomenti: FP |